www.rete.toscana.it

www.empolese-valdelsa.it


Home Page Il Progetto

Documentazione

Risorse Link

 

Indice

Dirigente Scolastico e Staff

DSGA e Segreteria

Piano dell'Offerta Formativa

Progetti

Laboratori e Biblioteca

www.professionale.empoli.it
ips.leo@leonet.it

 

Istituto Professionale Statale per il Commercio e Turismo "Leonardo da Vinci"

PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

Scarica il POF

 

 CONTESTO SOCIO-CULTURALE

Geograficamente, Empoli si trova in un punto strategico all’interno di un triangolo i cui vertici sono costituiti dalle città di Firenze, Siena, Pisa.

La piana dell’Arno delinea il confine  con la “Zona del Cuoio” ad Ovest, a Nord-Est tocca il pratese con le sue industrie tessili, ad Est e a Sud la cittadina confina con l’area fiorentina e quella senese, la cui connotazione economica è sì industriale ma soprattutto di alto richiamo turistico.

Empoli ha subito, nel corso degli anni, una trasformazione sostanziale: dalle prevalenti attività agricolo-manufatturiere è passata ad un’economia concentrata soprattutto sui servizi, conservando solo marginalmente alcune di quelle attività produttive per cui era famosa nel mondo (confezioni, vetro) e potenziandone poche altre come le lavorazioni alimentari e chimiche.

La cittadina, patria del “Pontormo”  e di “Busoni” (3), ha una vita culturale abbastanza vivace, ma rimane sempre all’ombra delle località vicine; turisticamente non è molto valorizzata, proprio per la fama delle “ingombranti” città che la circondano.

Nell’ambito territoriale della ASL 11, Empoli è sede ospedaliera importante, vanta un corso parauniversitario per infermieri, ed è ricca per tradizione di enti di volontariato e di assistenza nel campo sociale e sanitario.

Nel corso degli ultimi anni ha subito un rilevante flusso di immigrazione da Paesi prevalentemente orientali, modificando il tessuto sociale della città.

Per quanto riguarda l’offerta scolastica, Empoli, oltre al già citato corso parauniversitario, ne offre un altro nel settore industriale e comprende, nell’ambito della istruzione secondaria, istituti pubblici e privati che spaziano dall’istruzione liceale a quella tecnico-professionale.

 

BREVE STORIA DELL'ISTITUTO PROFESSIONALE "LEONARDO DA VINCI"

L'odierno Istituto Professionale trae origine dalla Regia Scuola di Avviamento Professionale "L. DA VINCI", fondata nel 1820 ed ubicata presso il Convento di S. Stefano degli Agostiniani in via L. Da Vinci. Fino al 1889 è affidata all'insegnamento dei Padri delle Scuole Pie.

Nel 1923 la Regia Scuola Tecnica viene trasformata in Scuola Secondaria di Avviamento Professionale a Tipo Commerciale e nell’anno scolastico 1937-38 viene aggiunta una sezione a Tipo Agrario.

In seguito all'abolizione dell’Avviamento Professionale e all'istituzione della Scuola Media Unica (L.31 dicembre 1962) nasce l'attuale Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Turistici.

Nel 1989 aderisce al Progetto '92  (4) ,  rispondendo alle esigenze di rinnovamento ed ai nuovi bisogni emergenti.

Nell’a.s. 2004/2005 viene attivato il nuovo indirizzo Servizi Sociali.

 

Oggi l’I.P.S.S.C.T.S. (Istituto Professionale per i Servizi Commerciali,Turistici e Sociali), situato nell'edificio di via Fabiani dall'anno 1976, gode di autonomia amministrativa e prosegue nel suo processo di rinnovamento e miglioramento dei servizi offerti adeguandosi ad una realtà in continuo movimento. Nell’anno scolastico 2002/2003 la scuola è stata accreditata come sede per la Formazione nel territorio della Regione Toscana. L’ Istituto è dotato di modernissimi laboratori informatici, di una rete telematica ed esprime una polivalente capacità progettuale tendente all'arricchimento continuo dell'offerta formativa. 

L’  Istituto è stato inserito tra le mille scuole italiane coinvolte in uno specifico monitoraggio sulla realizzazione dei progetti di sperimentazione sull’autonomia, promosso dal Ministero della Pubblica Istruzione. Il rapporto dell’I.R.R.SA.E, basato su azioni di monitoraggio, tese a definire la responsabilità, la flessibilità, l’integrazione, quali assi portanti dell’autonomia, ha rilevato che “la proposta della scuola risulta ampia e organica, finalizzata al perseguimento dei risultati nel rispetto degli interessi degli studenti, ma anche alla considerazione delle difficoltà che possono incontrare nel percorso scolastico. Nella scuola è diffusa l’attenzione alla predisposizione di interventi di orientamento e di sostegno alla didattica. Gli insegnanti vedono nello sforzo comune di sostenere  gli studenti anche una buona occasione di costruzione della propria identità: dunque si trovano d’accordo nel “lavorare per gli studenti”.

L’ edificio infine è predisposto per accogliere alunni disabili.

 

 

 


Ottimizzato per Internet Explorer 5.0 o sup. 1024 x 768