www.rete.toscana.it

www.empolese-valdelsa.it

www.centrociari.it


Home Page Il Progetto

Documentazione

Risorse Link

 

Indice

Dirigente Scolastico e Staff

DSGA e Segreteria

Piano dell'Offerta Formativa

Progetti

Laboratori e Biblioteca



http://www.scuola.it/istituto-checchi
a.checchi@scuola.it

 

Istituto di Istruzione Superiore "Arturo Checchi"

PROGETTI

  • Progetto orientamento

     Il progetto è così articolato:

  1. Orientamento pre-scolastico

  2. Orientamento scolastico e "riorientamento"

  3. Orientamento universitario

  4. Orientamento professionale

  5. Orientamento prescolastico

Viene fissato un calendario di incontri con gli alunni delle classi terze delle scuole medie del Distretto Scolastico per illustrare l'offerta formativa dell'Istituto "A.Checchi". In occasione di ogni incontro docenti ed alunni distribuiscono materiale informativo e rispondono alle domande loro rivolte. Per completare l'attività informativa e consentire la visita ai locali dell'Istituto vengono organizzate giornate di apertura pomeridiana. I docenti delle Scuole Medie che lo desiderino potranno accompagnare i loro alunni presso le varie sedi dell'Istituto per assistere alle lezioni appositamente preparate da alcuni docenti, anche in funzione di progetti in continuità.

2. Orientamento scolastico e " riorientamento"

Gli alunni delle classi seconde e terze ricevono informazioni relative al proseguimento del corso Professionale e sono invitati a consultare i docenti della Commissione orientamento per avere tutte le notizie loro necessarie.Il "riorientamento" si rende necessario in occasione di un evidente insuccesso di un alunno che viene così aiutato a scegliere un corso di studi più confacente ai suoi interessi ed alle sue capacità.

3. Orientamento universitario

Gli alunni delle classi quarte e quinte di tutti gli indirizzi vengono informati sui corsi attuati dalle varie facoltà tramite visite guidate, incontri con i docenti e partecipazione alle varie manifestazioni di orientamento universitario.

4. Orientamento professionale

L'orientamento professionale è rivolto alle classi terze e quinte del corso Professionale ed alle quinte del corso Tecnico per fornire informazioni relative al mondo del lavoro ed alle tecniche di ricerca occupazionale.

  • Alternanza scuola – lavoro

Una di queste iniziative, sin dal 1978, per le classi del Professionale e ITC, è stata quella di coinvolgere associazioni imprenditoriali del Comprensorio del cuoio in un’esperienza di alternanza scuola-lavoro che ha portato gli studenti delle classi del triennio ad un primo approccio con il mondo del lavoro. Questo progetto di didattica integrata, che si esprime attraverso una fattiva collaborazione tra scuola e azienda, permette agli studenti di mettere in pratica le conoscenze apprese sui banchi della scuola. I risultati di questo progetto sono stati largamente positivi: lo confermano sia la disponibilità, mai mancata in questi anni, delle imprese coinvolte, sia l'inserimento di numerosi ex-studenti dell'Istituto nelle aziende dove avevano svolto la loro prima esperienza di lavoro. Questa iniziativa è stata proposta, a partire dall'anno scolastico 99-2000, anche per le classi quarte del Liceo Scientifico anche se con finalità diverse. Gli stages ai quali gli studenti  liceali partecipano nel mese di giugno hanno una funzione prevalentemente orientativa.

 

  • Area di specializzazione

Un'altra opportunità per entrare a contatto con operatori ed esperti di problematiche inerenti al mondo del lavoro è offerta dall'area di specializzazione (Terza Area) prevista per le classi quarte e quinte del corso Professionale.

 

  • v     Didattica e territorio

L'istituto organizza visite aziendali e Convegni su argomenti attinenti le attività produttive locali. L'attenzione per il territorio è ulteriormente testimoniata dal fatto che docenti dell'istituto partecipano a seminari di orientamento e di cultura di impresa organizzati dalla Camera di Commercio di Firenze anche a testimonianza che la scuola è attenta all'aggiornamento della didattica.

 

  • E.C.D.L.

Un'altra importante iniziativa che ha il pregio di rispondere alle esigenze del territorio è quella dell' European Computer Driving Licence (E.C.D.L.), ossia una specializzazione nel campo dell'informatica, con validità europea. Tale progetto è realizzato con il contributo della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Il corso è aperto anche a persone esterne all’istituto

  • Potenziamento delle lingue straniere

Come è costantemente ribadito dalla Commissione Europea, le competenze linguistiche favoriscono anche le opportunità di assunzione e permettono di trarre pieno vantaggio dalla cittadinanza europea e dal Mercato Unico.

In tal senso, l'impegno profuso da questo istituto nell'educazione linguistica e nell'arricchimento culturale dei giovani è testimoniato da numerosi interventi, progettati per favorire e/o migliorare la conoscenza delle lingue straniere; si citano, a titolo esemplificativo, i corsi finalizzati alla Certificazione delle competenze linguistiche di primo e secondo livello o le lezioni effettuate in compresenza con i docenti madrelingua.

In ambito curricolare l’intervento didattico è supportato anche dall’utilizzo di strumenti didattici non tradizionali, come audiovisivi o multimedia. 

Nell'ambito dei progetti di prevenzione alla dispersione e al fine di educare alla convivenza e di favorire le attività di recupero l'Istituto organizza  attività di assistenza agli alunni in difficoltà e potenziamento delle qualità con progetti sia propri che in collaborazione con enti esterni: Comune, Provincia, ASL, centro Bruno Ciari.

Con lo scopo di potenziare un percorso individualizzato la scuola attua:

 

  • Progetto Accoglienza

Nell'ambito della  sperimentazione contro la dispersione, nel passaggio fra scuola media inferiore e biennio, l'istituto attiva ogni anno un modulo di inserimento degli alunni nelle nuove realtà della scuola secondaria. Il modulo prevede la somministrazione di una serie di test (differenti per le classi Tecniche , Professionali e Liceali) per conoscersi e conoscere la nuova scuola e tutta una serie di iniziative di informazione sui servizi essenziali, sui regolamenti, sugli organismi scolastici. Tale informazione viene anche estesa ai genitori, convocati in apposite riunioni, all'inizio dell'anno scolastico. Nel progetto vengono coinvolte anche le classi terze del Liceo, alunni e genitori, allo scopo di informare sul sistema dei crediti e  dei debiti relativi al nuovo Esame di Stato.

 

  • Interventi di recupero

Per alunni che necessitano di particolari attenzioni in relazione al recupero e alle manifestazioni di disagio, vengono effettuati interventi specifici, quali lo sportello didattico e i corsi di recupero.

  • Sportello didattico. La scuola attiverà, fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili per tale attività, uno sportello didattico pomeridiano, ovvero spazi-tempo durante i quali i docenti riceveranno gli studenti per aiutarli nello svolgimento dei compiti assegnati per casa, per recuperare le conoscenze e per approfondire tematiche trattate in orario curricolare. Lo sportello, che è una delle modalità attraverso le quali si attueranno i corsi IDEI, funziona esclusivamente su prenotazione degli studenti.

  • I.D.E.I.: Interventi Didattici Educativi Integrativi

All’inizio dell’anno scolastico e nel corso dello stesso l?istituto organizza interventi di recupero al fine di permettere agli studenti con debiti formativi di sanare le lacune ancora presenti  nelle diverse discipline. La frequenza a tali corsi, segnalata per lettera alle famiglie, è obbligatoria, eccetto dichiarazione in senso contrario da parte delle famiglie.

 

  • Interventi di potenziamento

Sono previsti per alunni  che abbiano conseguito risultati scolastici positivi, al fine di approfondire e migliorare il profitto. Per potenziare la qualità formativa vengono attuati attività opzionali pomeridiane.

Particolare menzione merita la costante partecipazione degli alunni del Liceo alle Olimpiadi di informatica, alle Olimpiadi di chimica, alle Olimpiadi di matematica, al Premio Nazionale di Narrativa e Poesia "Carlo Cassola", alle manifestazioni e concorsi proposti dai vari enti. Particolarmente significativa la partecipazione degli  alunni ai laboratori teatrali sperimentali attuati in collaborazione con il Comune e alle performances finali inserite anche nelle rassegne teatrali provinciali.

 

  • Educazione alla Salute

In collaborazione con l'A.S.L. e il Centro servizi di Empoli l'Istituto provvede all'inserimento degli alunni disabili tramite apposite programmazioni e progetti.

Nell' Istituto è attivo da  diversi anni il CIC, Centro di Informazione e Consulenza, che si occupa delle problematiche di disagio che emergono nella scuola.

 

COLLABORAZIONE CON L'A.S.L. 11 per iniziative di prevenzione ed informazione.

           

SPORTELLO DI ASCOLTO STUDENTI, in orario mattutino, tenuto dai docenti che si renderanno disponibili.

 

  • Gruppi sportivi

Particolare cura ha nell'Istituto la tutela della salute fisica dell'alunno, per cui vengono organizzati gruppi di varie discipline sportive e seminari relativi alla corretta postura della persona.

 

  • Orientamento al lavoro

L'Istituto si preoccupa anche della formazione del diplomato e del suo inserimento nel mondo del lavoro: a tale proposito è in atto un progetto di Orientamento al Lavoro con la costituzione di una banca dati in rete con l'Informagiovani del Comune di Fucecchio.

 

  • Didattica

La scuola si preoccupa della qualità della didattica e pertanto della formazione dei Docenti. A questo proposito, oltre alle varie iniziative di aggiornamento, si ricordano i seminari per la diffusione della "Cultura di Impresa".

 

  • Servizi

Per il miglioramento della qualità dei servizi di segreteria è stata attuata una riorganizzazione degli uffici per estendere l'orario di apertura al pubblico. Agli Assistenti amministrativi è stata data l'opportunità di seguire i corsi di

formazione e aggiornamento organizzati dal Provveditorato agli Studi di Firenze. Per promuovere la partecipazione di tutto il personale A.T.A. alle attività scolastiche si è ritenuto opportuno coinvolgere detto personale con funzioni collaborative, nei vari progetti, Convegni e Manifestazioni promosse dalla scuola e da enti esterni.

 

  • Rapporti con l’esterno-I.F.T.S.  

Per quanto concerne i rapporti con l'esterno l'Istituto si è inserito in una attività di formazione più complessa per cui è stato accreditato ad organizzare corsi di formazione per l'apprendistato in collaborazione con l'Associazione Industriale di Firenze, con  la C.N.A.e varie organizzazioni formative. Nell'anno scolastico 2000-01 l'Istituto ha realizzato con l'Agenzia formativa dell'Empolese Valdelsa un corso I.F.T.S. per la formazione di Tecnico della produzione alimentare. L'Istituto ha realizzato un corso per i diplomati inerente la multimedialità e ha partecipato al bando della Regione Toscana per la realizzazione di un corso di formazione integrata superiore (I.F.T.S.) per Tecnico della calzatura.

 

  • Progetto Istruzione e Formazione

Il progetto è rivolto a giovani di età inferiore a 18 anni che scelgono di articolare il loro percorso scolastico in maniera integrata con il sistema della FP, con l’obiettivo di creare una concreta integrazione tra la scuola e la formazione professionale, in modo da prevenire la dispersione di quei soggetti con un curriculum scolastico debole che manifestano difficoltà e demotivazione a continuare gli studi istituzionali.

Tipologie di intervento:

percorso I/F - rivolto ai ragazzi che frequentano il primo anno di scuola superiore e che alla fine del primo quadrimestre mostrano segnali di disagio nei confronti della scuola. Il percorso prevede 264 ore di attività formativa così articolata: 80 ore di visite guidate e 184 di attività laboratoriali.

percorso PF - corso biennale di Pluriqualifica con la possibilità di ottenere una delle seguenti qualifiche professionali: addetto alla segreteria, addetto alla contabilità, addetto ai rapporti commerciali. Il corso ha la durata complessiva di 1200 ore e prevede percorsi individualizzati; gli insegnamenti relativi alle competenze di base e trasversali sono comuni per tutte le quali-fiche, mentre le conoscenze e competenze tecnico scientifiche relative ad ogni singola qualifica, saranno acquisite attraverso l’attività di tirocinio in azienda. Destinatari: ragazzi minori di 18 anni che hanno abbandonato o intendono abbandonare il ciclo dell’istruzione secondaria superiore e che decidono di completare il loro percorso formativo acquisendo una qualifica professionale.

percorso IP - rivolto a 20 ragazzi che frequentano gli anni successivi al primo dell’istruzione professionale e che intendono conseguire un’ulteriore qualifica di II livello oltre a quella rilasciata dalla scuola. Il percorso della durata complessiva di 600 ore, di cui 240 di alternanza formazione/lavoro (stage), si articolerà nell’arco di 3 anni e porterà all’ottenimento della qualifica regionale di Tecnico di Amministrazione per Piccole e Medie Imprese.

tipologia SI - rivolta a tutti i ragazzi che partecipano alle attività  previste dal progetto e consiste in uno strumento di sostegno individuale che avrà la modalità di uno sportello, attivo presso le Scuole partner del progetto,  per 750 ore, gestito da esperti di orientamento a cui i ragazzi potranno accedere previo appuntamento.

 

 

 

 


Ottimizzato per Internet Explorer 5.0 o sup. 1024 x 768